QUADRILOCALE BORGO TRENTO

Tipologia: appartamenti

Locali: 4

Mq.: 120

Piano: 2

Anno: 1800

classe energ.: ( g )

IPE (Kwh/m2/anno): 213.12

€ 280.000

BORGO TRENTO: Quello di Borgo Trento è un borgo divenuto quartiere cittadino di circa 7.000 abitanti appartenente al comune di Brescia. Era precedentemente detto Borgo Pile. L'attuale chiesa, costruita dietro la precedente oggi sconsacrata, non è il primo luogo di culto del quartiere. Già nel 1580 le autorità ecclesiastiche del Borgo ritennero opportuna l'erezione di un luogo di culto per adempiere le pratiche religiose. Il 15 dicembre 1886 la chiesa del borgo fu eretta a parrocchia, con il nome di S. Giovanni Evangelista e il 30 ottobre 1927, mutò nome in "Parrocchia Cristo Re", prima in Italia con questo nome. La chiesa attuale, ultimata nel 1888, è ricca di bellissimi affreschi realizzati da Vittorio Trainini e fratello Luigi, opera conclusa nel 1934, inaugurata nel 1936 ed in seguito restaurata nel 2005-2006. All'interno della classica corte dell'800, caratterizzata da due piccoli corpi di poche unità abitative che si affacciano sul giardino comune, il verde condominiale, molto ben curato, ci riporta con la mente alle aie di una volta dove i bambini si riunivano per giocare. Da qui, si apre la zona dedicata al ricovero delle auto: il cortile esterno prevede una serie di posti auto scoperti già assegnati. Il nostro quadrilocale si trova al secondo ed ultimo piano ed è privo di ascensore. La soluzione è stata ristrutturata interamente nel 1986 insieme al resto della corte. Entrando si respira subito un grande agio dato dai locali spaziosi e ben distribuiti. Il soggiorno si sviluppa in verticale e la sua profondità ospita un ampio tavolo nella stanza dedicata a sala da pranzo. La cucina è intima, piccola ma ben studiata a tal punto da ospitare un tavolo per quattro persone. Procedendo dalla zona giorno, si passa al reparto notte dove si trovano le due camere da letto ed il bagno con doccia: la camera principale è matrimoniale, l'altra è una media, attualmente adibita a studiolo. Dall'ingresso, per ricreare una sorta di indipendenza, una porta a soffietto nasconde la scala a chiocciola in legno che porta alla terza camera con travi a vista e bagno privato. Tutta l'abitazione, essendo ultimo piano e mansardata, riporta le particolarità tipiche della soluzione, quindi tetti spioventi ma di gran lunga abitabili (la parte più bassa è di circa 1,75 mt). I posti auto riservati alla nostra abitazione sono due.